top of page
  • GMFF

Umanesimo ebraico e umanesimo cristiano nell’Italia del tardo Quattrocento

Aggiornamento: 27 mar 2020

semestre estivo 2016 -

Prof. Giulio Busi -


Il corso si concentra sul tardo Quattrocento, uno dei periodi più creativi della cultura italiana. Due le personalità maggiori a confronto: Giovanni Pico della Mirandola e Yohanan Alemanno.

Inquieto e controverso il primo, iniziatore della qabbalah cristiana, mistico ed erudito il secondo, e propugnatore dei metodi umanistici in campo ebraico.

Attraverso i percorsi biografici e intellettuali di Pico e di Alemanno, si discuteranno punti di contatto, osmosi e incompatibilità tra mondo giudaico ed élite cristiana.

Oltre alla filosofia e alla letteratura, le lezioni esplorano le tracce della lingua e dell’iconografia ebraica nella pittura dei grandi maestri di questi decenni, da Cosme Tura a Domenico Ghirlandaio e ad Andrea Mantegna.

2 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

semestre estivo 2020 - Prof. Giulio Busi - La diaspora ebraica può contare, in Italia, su di una storia ininterrotta di più di due millenni. È un caso unico, nell'intero panorama dell'ebraismo, che ci

bottom of page